• Data: 19/11/2020 - 15/12/2020
  • Ora: 9:30 - 12:30

WEBINAR IRSSeS

Interventi sociali con utenti migranti: un approccio antropologico ed etnopsicologico

Percorso formativo in tre webinar di tre ore ciascuno

Codice: WI 820

scarica la locandina

Docenti

Alessandro Pacco, psicologo socio-culturale, psicoterapeuta, etnoclinico e supervisore

Cristina Zavaroni, antropologa, mediatrice etnoclinica, formatrice e consulente

Destinatari: operatori e responsabili dei servizi alla persona, in particolar modo chi si occupa di lavorare con le persone migranti

Numero di partecipanti: minimo 20, massimo 40

Date e orario:   giovedì 19 novembre, martedì 1 dicembre e martedì 15 dicembre 2020

con orario 9.30 – 12.30, in videoconferenza con Google Meet

Vuoi vedere una piccola anteprima del corso…

 

Gli utenti con i quali si trovano a interagire gli assistenti sociali, come molte altre figure professionali che operano in ambito psicosociale e sociosanitario, sempre di più provengono da paesi esteri o appartengono a seconde o terze generazioni. Si fa imprescindibile, per non trovarsi ad agire in maniera sempre meno efficace e sempre più frustrante, interrogarsi sulle caratteristiche sia dell’utenza migrante, sia della specificità storica e culturale degli interventi che proponiamo a tale utenza, soprattutto laddove gli interventi non vadano a buon fine. Sulla base delle conoscenze antropologiche ed etnopsichiatriche, il presente corso formativo si pone l’obiettivo di accompagnare tale interrogazione attraverso tre incontri dedicati a tre temi specifici: le costruzioni degli umani, il controtransfert culturale e la riflessione su migrazione e geopolitica. Gli incontri sono pensati con l’obiettivo di dotare i partecipanti, all’interno di un ambiente formativo interattivo, di nozioni teoriche di base, che possano essere usate come strumenti operativi.

Primo incontro

Le costruzioni degli umani e gli “attaccamenti”. Ogni mondo culturale costruisce esseri umani adatti e funzionali al mondo in cui si trovano a vivere. Non esiste, da un punto di vista antropologico, un umano ‘naturale’ e ‘universale’. E’ fondamentale per poter intervenire in maniera efficace iniziare a dotarsi di una visione che contempli la possibilità di molteplicità di modi di costruire gli umani. All’interno di ogni processo culturale, l’umano specifico prodotto non è un individuo svincolato, ma esiste grazie agli attaccamenti che lo tengono in vita, ossia le relazioni e legami con altri umani e non-umani, con idee, con luoghi, con pratiche, ecc.

Secondo incontro

Il controtransfert culturale e le rappresentanze istituzionali. Spesso ragioniamo e agiamo sulle persone migranti senza aver consapevolezza che sono state costruite diversamente da noi, immaginandole attraverso una serie di distorsioni. E’ importante iniziare a prendere consapevolezza di tali distorsioni, che non si collocano a livello di rapporti tra persone, ma a livello di rapporti tra i diversi mondi culturali a cui le singole persone appartengono.

Terzo incontro

Migrazioni ricorsive e geopolitica. Poche persone migrano da un luogo all’altro in base a scelte personali. Al contrario quasi sempre le persone migrano in funzione di reti migratorie precostituite alla scelta di migrare, per motivi spesso non personali, in un ventaglio di possibilità ristretto, lungo traiettorie, che si possono essere costruire in tempi anche piuttosto lontani dall’oggi. Il migrante rimane quasi sempre in rete con il paese di origine: non lascia un lì per un qua.

 

Quote d’iscrizione : pagate da enti (€ 130), da enti soci (€ 110), da partecipanti con quota non rimborsata dall’ente di appartenenza (€ 90)

E’ prevista una riduzione di € 10 se si paga entro il 6 novembre 2020.

Il pagamento della quota di iscrizione per poter partecipare al percorso di formazione può essere effettuato con bonifico bancario se a carico del partecipante oppure con fatturazione elettronica se a carico dell’ente di appartenenza.

ABBIAMO RAGGIUNTO IL NUMERO DI PARTECIPANTI NECCESSARIO PER POTER ATTIVARE IL CORSO

La quota di iscrizione versata verrà rimborsata qualora, per cause di forza maggiore, l’iniziativa non possa avere luogo o il partecipante rinunci entro il 10 novembre 2020. Il termine di rinuncia è tassativo; le rinunce pervenute successivamente non daranno diritto ad alcun rimborso.

Dati per bonifico:

IRSSeS – ISTITUTO REGIONALE PER GLI STUDI DI SERVIZIO SOCIALE, Via dei Falchi 2, c.a.p. 34138 Trieste;

codice IBAN:  IT14N0200802216000005027369 (si prega di specificare nella causale di versamento cognome e nome del partecipante e codice del corso “WI 820”)

Invieremo all’email indicata nel modulo di registrazione il link di accesso alla videoconferenza sulla piattaforma Google

WEBINAR accreditato il 6 novembre 2020 dal CROAS FVG con 9 crediti formativi

Ai fini dell’attribuzione dei crediti gli assistenti sociali dovranno fornire il loro codice fiscale compilando un questionario di soddisfazione al termine del percorso formativo .

Per iscriversi è necessario aver effettuato il pagamento e compilare il seguente modulo di registrazione (clicca qui)

 


Modulo di pre-iscrizione

le prenotazioni sono disabilitate per questo evento (le prenotazioni servono per i corsi in presenza e non sono valide per i webinar)