• Data: 14/06/2019
  • Ora: 9:30 - 16:30
  • Presso: IRSSES, Via dei Falchi 2
Sto caricando la mappa ....

Le emozioni degli operatori sociali: laboratorio di pratica riflessiva

Codice: 09/19

Docente: Alessandro Sicora, assistente sociale specialista, professore associato, insegna servizio sociale all’Università di Trento

Destinatari: operatori e responsabili dei servizi alla persona

Data e orario: venerdì 14 giugno 2019; orario 9.30 – 13.00 e 14.00 – 16.30

Termine per l’iscrizione: 7.6.19; l’iscrizione si intende perfezionata con il versamento della relativa quota

Sede: IRSSeS, via dei Falchi 2, Trieste

Quote d’iscrizione:

entro il 25.5.2019: pagate da enti (€ 85), da enti soci (€ 65), da partecipanti con quota non rimborsata dall’ente di appartenenza (€ 45)

dopo il 25.5.2019: pagate da enti (€ 90), da enti soci (€ 70), da partecipanti con quota non rimborsata dall’ente di appartenenza (€ 50)

Rinuncia: 

entro il 30.5.2019: rimborso della quota intera

dopo il 30.5.2019: non sarà dovuto alcun rimborso

Verrà richiesto l’accreditamento all’Ordine degli Assistenti Sociali del FVG

Le emozioni degli operatori sociali sono state spesso descritte come un ostacolo a un buon intervento. Anche in autorevoli testi di studio l’atteggiamento distaccato nei confronti delle persone che si rivolgono ai servizi viene considerato una delle componenti fondamentali dell’essere un professionista. Tale idea semplifica eccessivamente una realtà più complessa nella quale empatia, intuito e altre componenti “non-razionali” appaiono, al contrario, ingredienti chiave di molti interventi di successo. L’iniziativa formativa che si propone mira a far sperimentare ai partecipanti delle strategie di esplorazione e condivisione di un’area, quella delle emozioni, per troppo tempo trascurata. A partire da una serie di concetti e approcci quali l’intelligenza emotiva di Daniel Goleman, l’agilità emotiva di Susan David e la self-compassion di Kristin Neff e Chris Germer i partecipanti verranno invitati a esplorare riflessivamente alcune delle esperienze professionali che sono state più cariche emotivamente. Quali strumenti di tale esplorazione verranno utilizzati il ciclo della riflessività di Gibbs e alcune forme di scrittura riflessiva sintetica (in primis, le cosiddette micro-storie “bonsai”), nonché, tra le numerose classificazioni disponibili, quella dell’atlante delle emozioni di Paul Ekman, resa popolare dal film d’animazione “Inside Out”. Attraverso la sperimentazione  e il confronto diretto, i partecipanti avranno la possibilità di cogliere le principali potenzialità di apprendimento e miglioramento insite nell’area delle emozioni, in un’ottica che promuove il benessere non solo di chi si rivolge ai servizi, ma anche di chi in essi opera.

Consulta l’informativa sulla privacy


Modulo di pre-iscrizione

I campi contrasseganti con * sono obbligatori